fbpx

RIVIERA MAYA: un’edizione favolosa del Jazz Festival

_
Viva Wyndham Resorts

Cosa ne dici di tre serate con il miglior jazz internazionale, su una spiaggia caraibica e completamente gratuite?

È proprio questo il Riviera Maya Jazz Festival, che quest’anno si svolge dal 29 novembre al 1° dicembre.

I concerti iniziano alle ore 19 e si protraggono sino a mezzanotte sulla spiaggia di Mamita’s Beach, a Playa del Carmen.

La musica inizia al tramonto, perfetto accompagnamento all’aperitivo, mentre gli artisti più quotati si esibiscono dalle 22.30. Il programma prevede:

venerdì 29 novembre:

Sr. Mandril, gruppo messicano che amalgama sonorità jazz, funk e rock;

Magos Herrera, interprete femminile di latin jazz, cantautrice e produttrice;

il grande Chucho Valdés, pianista, compositore e arrangiatore, uno dei maestri cubani del jazz.

Sabato 30 novembre:

Natalia Marrokin, giovane cantautrice messicana con influenze soul, R&B e pop;

Eliane Elias, pianista compositrice e cantante brasiliana vincitrice di vari Grammy; l’anno scorso è stata al primo posto nella Billboard Jazz Chart e il suo ultimo album primo in iTunes Jazz Charts;

Trombone Shorty, trombonista e trombettista statunitense, il cui vero nome è Troy Michael Andrews, spazia dal jazz al funk, dall’hip hop al rock. Ha iniziato a suonare a sei anni e si esibisce col suo gruppo Orleans Avenue.

Domenica 1 dicembre:

New York Voices, ensemble vocale jazz;

PBug, gruppo proveniente da UK, il cui funk ricco di energia ha aperto concerti di personaggi del calibro di Bruno Mars, Daft Punk e Mark Ronson;

nientemeno che UB40, il gruppo britannico che ha iniziato col reggae , vendendo 70 milioni di dischi dal 1977. Non ha bisogno di presentazioni, e ognuno ricorda il celeberrimo Red Red Wine

Viva Wyndham Maya e Viva Wyndham Azteca si trovano a Playacar, a pochi minuti da Playa del Carmen e da questa ondata di musica.